MATCHDAY: PENGUINS vs SABRES

494861100_slide

Phil Kessel, eletto Third Star of the Week dalla NHL, cercherà di proseguire il suo momento magico contro i Buffalo Sabres questa sera a partire dalle ore 1:00 italiane

Superata l’abbuffata di Pasqua e Pasquetta con 4 punti conquistati su 4 disponibili, battendo prima i Detroit Red Wings (7-2) con una prestazione sublime e poi i New York Rangers (3-2 OT) al termine di una battaglia davvero epica conclusa per merito del nostro Capitano, i Pittsburgh Penguins torneranno sul ghiaccio questa sera alle ore 7:00 locali (1:00 italiane) per affrontare i Buffalo Sabres, team che non ha più  nulla da chiedere in questo finale di stagione, ma importante per capire se anche contro queste squadre riusciamo ad entrare in gara incisivi e concentrati come fatto contro “le migliori” della Lega.

Tutti ricordiamo infatti che le uniche 2 sconfitte nelle ultime 10 partite disputate dai nostri Pens sono arrivate contro squadre tutt’altro che invincibili quali i Calgary Flames prima ed i New Jersey Devils poi in quell’assurdo shutout subito fra le mura amiche.

Dan Bylsma, nome che alle nostre menti evoca splendidi ricordi (con lui infatti vincemmo l’ultima Stanley Cup nel 2009), è l’attuale Head Coach del team delle cascate del Niagara che è ampiamente migliorato rispetto alla stagione passata grazie alla fenomenale presenza in line up della seconda scelta allo scorso Draft, ossia quel Jack Eichel che sin’ora ha messo in mostra tutto il suo talento contribuendo con 23 goal e 27 assist alle folate offensive della sua squadra, ed al contributo di Ryan O’Reilly, super acquisto estivo arrivato da Colorado che guida la classifica di squadra con 17 goal e 36 assist; non sarà probabilmente della partita invece la terza stella di casa, Evander Kane infatti ha riportato una contusione nella gara disputata e persa ieri per 3-2 contro i Detroit Red Wings.

I due precedenti stagionali sono stati vinti entrambi dai Penguins, entrambi con il medesimo risultato di 4-3.

Con Maatta e Dumoulin ancora fuori per infortunio (oltre al lungodegente Malkin) le linee dei nostri Penguins non dovrebbero cambiare dalla gara vinta contro i New York Rangers, ecco dunque come dovremmo scendere sul ghiaccio quest’oggi:

OFFENSIVE LINES

  1. Kunitz – Crosby – Hornqvist
  2. Kessel – Bonino – Hagelin
  3. Rust – Cullen – Kuhnhackl
  4. Sheary – Fehr – Bennett

DEFENSIVE LINES

  1. Letang – Daley
  2. Pouliot – Lovejoy
  3. Schultz – Cole

GOALIES

  1. Fleury
  2. Murray

BE STRONG!! BE TOUGH!! LET’S GO PENS!!

ENNESIMO WEEKEND IN BACK TO BACK

Per la terza volta nelle ultime quattro settimane i nostri Pittsburgh Penguins saranno costretti al duro lavoro di dover disputare due gare in back to back fra sabato e domenica.

Quest’oggi affronteremo alla Joe Louis Arena di Detroit i padroni di casa dei Red Wings, staccati di sole 3 lunghezze da noi, mentre domani voleremo in quel di New York per affrontare al Madison Square Garden i Rangers che hanno approfittato del nostro passo falso compiuto giovedì contro New Jersey per saldare il proprio secondo posto in Division staccandoci di 4 punti ma avendo disputato una gara in più rispetto a noi.

135749957_slide

La sfida di oggi ci vedrà protagonisti alla Joe Louis Arena di Detroit contro i Red Wings del “mago” Pavel Datsyuk; diretta televisiva per gli abbonati Sky su Fox Sports alle ore 19:00 italiane

COME CI AVVICINIAMO AI MATCH…

Tornando proprio alla gara di giovedì persa malamente per 3-0 contro i New Jersey Devils possiamo dire che, dopo 2 settimane vissute alla grande con prestazioni sublimi a risposta delle difficoltà dovute all’infortunio subito dalla stella Evgeni Malkin, la squadra è sembrata entrare sul ghiaccio già convinta di avere la partita in pugno disputando un primo periodo imbarazzante per i numerosi errori e gli incredibili spazi lasciati alle ripartenze avversarie che hanno “ucciso” la partita grazie al cecchino Palmieri che ha siglato due reti ed alla non brillante prestazione in gabbia di Marc Andrè Fleury.

I restanti 40 minuti ci hanno consentito di bombardare il goalie avversario, il rookie Wedgewood che ha chiuso la serranda dimostrando in seguito (1 sola rete subita all’overtime contro i Capitals!) che ciò che ha fatto vedere contro di noi non è stato assolutamente un caso.

Ad ogni modo dalla sfida di giovedì e dall’allenamento post gara abbiamo sfortunatamente perso altri due elementi della nostra line up; Olli Maatta ha subito una lower body injury durante la partita contro i Devils, mentre è notizia di poche ore fa che Nick Bonino abbia riportato una upper body injury durante l’allenamento di venerdì costringendo così coach Sullivan a dover richiamare nuovamente dalla AHL il centro 22enne Oskar Sundqvist rimandato ai Wilkes Barre Scranton appena qualche ora prima dello sfortunato infortunio subito dal compagno.

Se l’infortunio di Maatta è stato definito in “week to week”, ossia pressochè di una o massimo due settimane, non si hanno ulteriori informazioni riguardo quello subito da Bonino; la sfortuna dunque continua a colpirci, lasciandoci con 2 soli centri “di livello” in line up, parliamo ovviamente di capitan Sidney Crosby e dell’inossidabile Matt Cullen; non sappiamo ad ora chi prenderà il posto di Bonino in seconda linea nelle due prossime gare; Eric Fehr sembrerebbe essere l’alternativa più valida al #13 poichè Cullen sta dando un grosso contributo assieme ai compagni Rust e Kuhnhackl in terza linea e se fossi in Sullivan non sposterei nessuno dei tre togliendo quell’alchimia trovata nelle ultime gare di stagione.

In difesa invece il coach ha già dichiarato di voler piazzare Trevor Daley in prima linea assieme a Kris Letang per cercare di avere ancora più profondità del solito, mentre Ben Lovejoy rientrerà in line up andando a sistemarsi in seconda linea con Brian Dumoulin, mentre in terza linea rimarrà tutto invariato con la coppia Cole-Schultz confermatissima; ancora “healthy scratch” dunque Benoit Pouliot, il giovane D-man sembra non convincere a pieno il nostro head coach.

In gabbia sarà sicuramente alternata la coppia Fleury-Murray, con il primo visto “poco concentrato” nella gara di giovedì.

RangersvsPenguins

Domenica alle ore 1:30 italiane affronteremo i New York Rangers del fortissimo goalie “The King” Henrik Lundqvist già sicuro di partire Starter Goalie vista la presenza confermata di Antti Raanta a difendere i pali dei Rangers nella gara odierna contro Montreal

LA CLASSIFICA…IMPOSSIBILE NON GUARDARLA!

Se le sfide contro Red Wings e Rangers saranno importanti a livello psicologico per dare una risposta a ciò che la squadra ha fatto o meglio non fatto vedere nell’ultima gara di Regular Season, i 4 punti in palio saranno fondamentali per la classifica che come ho scritto in grassetto.

PITTSBURGH 88, NEW YORK ISLANDERS 87, BOSTON 86, PHILADELPHIA 85, DETROIT 85: questo è il sestetto di squadre che in soli 4 punti si giocheranno l’ingresso ai prossimi playoff, ognuna in periodi di forma diversi l’una dall’altra.

Se i nostri Penguins infatti escludendo la sconfitta contro New Jersey vengono da un ottimo periodo di forma (7-3-0 nelle ultime 10 partite), gli Islanders ed i Bruins sono in un grave momento della loro stagione, entrambe infatti hanno portato a casa il bottino pieno per sole 3 volte nelle ultime 10 gare; Philadelphia è la squadra che ha conquistato più punti (16) nell’ultimo periodo con 7 vittorie, 1 sconfitta ai tempi regolamentari (subita fra l’altro contro di noI!!) e 2 sconfitte dopo i tempi regolamentari ed ha scalato le classifiche portandosi in zona playoff al pari dei Red Wings che alternano vittorie a sconfitte (5-5-0), prestazioni sublimi ad altre indecenti rischiando per la prima volta negli ultimi 24 anni di non riuscire a centrare la post season.

Sarebbe molto importante dunque vincere la sfida di quest’oggi contro i Red o0gtzuhWings per portarci in una posizione più tranquilla e compiere lo sweep stagionale a Detroit già battuta 2 volte negli altri 2 incontri disputati in stagione (2-5 in trasferta e 6-3 in casa).

Appuntamento dunque su Fox Sports per gli abbonati SKY (canale 204) questa sera alle ore 19:00!!

#beattheWings #beattheRangers

LET’S GO PENS!! WE ARE THE FIFTH LINE!!

GAMEDAY: PITTSBURGH PENGUINS vs. NEW JERSEY DEVILS

DEVILS (35-31-7) – PENGUINS (40-24-8)

Nuovamente al Consol Energy Center di Pittsburgh per i Pens che affrontano per la quarta ed ultima volta in stagione i New Jersey Devils degli ex Hynes (coach), Warsofsky e Farnham. Nei tre precedenti abbiamo assistito ad una vittoria ospite ed a due vittorie dei nostri Pens che arrivano da ben 6 vittorie consecutive di cui l’ultima la strepitosa vittoria conquistata contro i Capitals di Washington. Devils che si presentano nella Steel City senza diversi infortunati: Michael Cammalleri (upper body), Patrik Elias (knee), Jacob Josefson (upper body), Tyler Kennedy (lower body), Jon Merrill (upper body), John Moore (lower body), David Schlemko (upper body), Cory Schneider (grade 1 MCL sprain), Jiri Tlusty (upper body), Jordin Tootoo (upper body).

Proprio l’assenza di Schneider dovrebbe permettere con grande certezza di presentare nel net il 23enne Wedgewood. Per il ragazzo sarebbe la sua seconda partita in carriera in NHL dopo l’esordio, con vittoria, di domenica scorsa contro i Blue Jackets.

In casa Pens invece poche novità: Linee pressocchè confermate con Dumoulin e Bennett in dubbio sino all’ultimo e aspettiamo dunque cosa deciderà coach Sullivan riguardo al loro utilizzo. Speriamo di poter contare sull’ottimo momento del nostro capitano Crosby che arriva da ben 12 partite consecutive dove è andato a punti mentre nel net, dopo questi giorni di riposo, trova conferma Marc-Andrè Fleury con il giovane Murray a fare da riserva.

Appuntamento con il puck drops alle ore 00.00 italiane!

FORZA PENS!

BACK TO BACK DURO PER I NOSTRI PENS

Altro fine settimana da affrontare tutto in black and gold per noi della IPF; i nostri Penguins infatti dovranno disputare un back to back assai duro, quest’oggi nel derby della Pennsylvania contro i Philadelphia Flyers in trasferta e domani contro i leader dell’intera lega NHL, ossia i Washington Capitals, fra le mura amiche.

hi-res-142947046_crop_north

Quest’oggi alle ore 18 italiane scenderemo sul ghiaccio del Wells Fargo Center di Philadelphia per affrontare i Flyers, “red hot” in questo periodo della stagione

 

Sabato 19 marzo, ore 18:00 italiane —> PENGUINS @ FLYERS

Orario davvero piacevole per noi europei quello della sfida che ci vedrà di fronte agli “odiati” rivali dei Flyers in quel di Philadelphia.

Questa è la seconda sfida delle quattro stagionali (le ultime due arriveranno entrambe nell’ultima settimana di Regular Season) fra Pens e Flyers, nel primo incontro Phil Kessel con una doppietta ci portò alla vittoria per 4-3 in rimonta.

Philadelphia sta vivendo un momento d’oro e nelle ultime 10 gare conta uno score davvero notevole di 8 vittorie, 1 sconfitta ed 1 sconfitta all’overtime arrivate fra l’altro contro formazioni tutt’altro che semplici e con la defezione in line up dovuta all’assenza nelle ultime 9 gare di Jakub Voracek; l’unica sconfitta ai tempi regolamentari l’hanno subita sorprendentemente contro gli Edmonton Oilers, mentre sono riusciti nelle imprese di battere a domicilio i campioni in carica dei Chicago Blackhawks ed i finalisti della scorsa finale di Stanley Cup, ovvero i Tampa Bay Lightning, portandosi in una situazione favorevole rispetto ai Detroit Red Wings nella corsa ai playoff.

Proprio il sopracitato Voracek è pronto al rientro dalla lower body injury che l’ha tenuto fuori nelle ultime 2 settimane e coach Hakstol è in dubbio se schierarlo quest’oggi oppure tenerlo a riposo ancora per qualche giorno.

Ma concentriamoci su noi stessi…

Il nostro bilancio nelle ultime 10 gare parla di 7 vittorie e 3 sconfitte e racconta di un Sidney Crosby (6 goal e 10 assist nelle ultime 9 gare) che sta mettendo a referto punti su punti scalando le classifiche della Scoring List aiutandoci con goal ed assist a mantenere l’attuale posizione da prima Wild Card per la conquista dei playoff.

20140922_DET_079

Il giovane centro svedese Oskar Sundqvist è stato richiamato da coach Sullivan per il back to back contro Philly e Washington

Mike Sullivan nella giornata di ieri ha richiamato dalla AHL il centro Oskar Sundqvist già passato in prima squadra qualche settimana fa e che ha destato un ottima impressione per la grande fisicità con cui si fa sentire quando è sul ghiaccio, arma che contro squadre come i Flyers potrebbe risultare determinante; Dominik Simon invece dopo 3 gare in line up come esterno di terza linea (1 assist) è stato rimandato a farsi le ossa nella nostra franchigia affiliata dei Wilkes Barre-Scranton.

Ben Lovejoy, out per una upper body injury da circa 1 mese rientrerà sicuramente in line up in una delle due partite che dobbiamo disputare in poco più di 24 ore; a farne le spese con ogni probabilità dovrebbe essere Ian Cole nonostante le sue prestazioni nell’ultimo periodo siano notevolmente migliorate rispetto ai canoni sui quali ci aveva purtroppo abituati.

Con Marc Andre Fleury sicuro del posto in gabbia dopo la pausa ricevuta nella gara di giovedì ben disputata dal giovane Murray contro Carolina, le nostre linee per la gara odierna dovrebbero essere le seguenti:

OFFENSIVE LINES:

  1. Kunitz – Crosby – Hornqvist
  2. Hagelin – Bonino – Kessel
  3. Fehr – Cullen – Rust
  4. Kuhnhackl – Sundqvist – Sheary

DEFENSIVE LINES:

  1. Maatta – Letang
  2. Dumoulin – Daley
  3. Cole (Lovejoy) – Schultz

GOALIES:

  1. STARTER: Fleury
  2. BACKUP: Murray

#beattheFlyers

usa-today-8997501.0

Domenica sarà la volta di affrontare i fortissimi Washington Capitals presso il Consol Energy Center di Pittsburgh

Domenica 19 marzo, ore 23:00 italiane —> CAPITALS @ PENGUINS

A poco più di 24 ore dalla sfida che ci prosciugherà fisicamente contro i rudi Flyers arriveranno a Pittsburgh loro, la formazione che comanda l’intera NHL dall’alto dei propri 107 punti conquistati con 51 vittorie, 14 sconfitte e 5 L all’overtime: stiamo parlando ovviamente dei Washington Capitals di Alexander Ovechkin, lo Zar guida la classifica dei goal realizzati con 42 marcature ed ovviamente risulta essere sempre il pericolo numero uno di ogni difesa avversaria, la quale cerca in ogni maniera di togliere spesso il respiro e qualsiasi spazio per il tiro, arma devastante del cecchino russo.

Washington arriverà a Pittsburgh con la qualificazione ai prossimi playoff già in tasca da un paio di turni ma come ha dimostrato nella nottata appena passata non regala nulla agli avversari tant’è che il bilancio nelle ultime 10 gare parla di 6 vittorie al fronte di sole 4 sconfitte; le vittime nell’ultimo turno sono stati i Nashville Predators, formazione che sta lottando per un posto playoff ad ovest, tritati con un sonoro 4-1 dalla banda allenata da coach Barry Trotz, l’uomo che è riuscito a trasformare un insieme di talenti in una vera squadra, che tenterà da aprile in poi l’assalto alla Stanley Cup difesa dai Chicago Blackhawks.

Ma se Ovie è la star della formazione della capitale, non possiamo non citare giocatori davvero eccezionali quali il secondo russo più famoso di Washington, ovvero Evgeny Kuznetsov autore di una stagione di un livello eccelso ed attuale miglior scorer di franchigia con ben 10 punti totalizzati in più rispetto al compagno Ovechkin.

Sarà molto importante per la nostra squadra cercare di non concedere troppi powerplay alla squadra capitolina poichè in questo settore la formazione di Trotz eccelle risultando essere la migliore al pari degli Anaheim Ducks nella concretizzazione delle superiorità numeriche.

Il giovane Matt Murray potrebbe partire Starter Goalie nella sfida contro i Caps

Con ogni probabilità Matt Murray potrebbe partire da starter goalie in questo delicato match vista la partenza di Fleury nella gara contro i Flyers; il giovane americano ha un ottima save percentage di 93,5% nelle 7 presenze messe a referto in questa stagione con la squadra NHL.

A seguito di questo tosto back to back avremo 3 giorni per riposarci prima di tornare sul ghiaccio contro New Jersey nella giornata di giovedì, dunque cerchiamo di dare tutti il 100% provando a vincerle entrambe per dare una definitiva sterzata alla nostra stagione mettendoci in una posizione favorevole per la conquista della tanto ambita post season.

#beattheCaps

BE STRONG!! BE TOUGH!! AND LET’S GO PENS!!

GAMEDAY: PITTSBURGH PENGUINS vs. NEW YORK ISLANDERS

ISLANDERS (38-21-8) – PENGUINS (36-24-8)

10271559_10154592373343765_29236520610595464_n

Dopo la vittoriosa partita di New York, sponda Rangers, i Pens tornano al Consol Energy Center di Pittsburgh dove arriveranno l’altra squadra della Grande Mela, i New York Islanders nel terzo, ma non ultimo, incontro stagionale tra le due squadre. I precedenti vedono una vittoria per parte ed entrambe le volte sempre la vittoria per la squadra di casa e se tradizione continua… 😀 🙂

Gli Isles si presentano a Pittsburgh senza gli infortunati Mikhail Grabovski (upper body), Jaroslav Halak (lower body), Adam Pelech (upper body), Marek Zidlicky (upper body) e nel net c’è la novità Berube: il giovane 24enne darà a riposo all’ex Thomas Greiss e per il ragazzo sarà la quarta apparizione in NHL! Vedremo se accuseranno un pò di stanchezza visto che appena 24 ore fa sono riusciti a ribaltare il doppio vantaggio dei Florida Panthers e vincendo per 3 a 2.

In casa Pens, come ben sappiamo, mancheranno i “soliti noti” Evgeni Malkin (upper body), Beau Bennett (upper body), Ben Lovejoy (upper body), Kevin Porter (ankle surgery), Scott Wilson (lower body) perciò a livello di formazione non c’è nessuna novità con il neo-debuttante Dominik Simon che viene spostato in terza linea con Kuhnhackl che di conseguenza slitta in quarta. Ma ecco la probabile formazione di stanotte:

Kunitz – Crosby – Hornqvist;

Hagelin – Bonino – Kessel;

Simon – Cullen – Rust;

Kuhnhackl – Fehr – Sheary;

Maatta – Letang;

Dumoulin – Daley;

Cole – Schultz.

Fleury nel net – Murray backup goalie.

APPUNTAMENTO ALLE ORE 00.00 (MEZZANOTTE!) ITALIANE! LET’S GO PENS!

GAME DAY: PENGUINS @ RANGERS

PenguinsRangers2

Alle ore 12:30 locali (17:30 italiane) presso il Madison Square Garden di New York andrà in scena l’importante gara fra i nostri Pittsburgh Penguins ed i New York Rangers, secondi in Metropolitan Division e reduci dalla sconfitta subita all’overtime ad opera dei Detroit Red Wings nella serata appena passata.

La sconfitta subita ieri dai Rangers non è sicuramente un lato positivo in vista dell’imminente gara poichè New York in questa stagione non perde consecutivamente due gare dalle sfide del 17 e 18 dicembre dove uscirono con zero punti dalla road trip ad ovest in quel di Minnesota e Winnipeg.

Ieri sono rientrati in line up Henrik Lundqvist e Rick Nash, il primo dopo un’assenza di 3 gare (infortunatosi proprio nella sfida persa 4-1 a Pittsburgh 10 giorni fa), il secondo dopo ben 20 gare perse per una contusione ossea.

cut (1)

Cattive notizie dall’infermeria… Malkin out per almeno 6 settimane

Di poche ore fa invece la pessima notizia riguardo le condizioni di Evgeni Malkin; il nostro #71 uscito malconcio dalla sfida vinta per 3-2 sui Blue Jackets nella serata di giovedì ha riportato un infortunio alla gamba sinistra e dovrà rimanere ai box per un periodo che dovrebbe aggirarsi fra le 6 e le 8 settimane.

Per Geno dunque Regular Season terminata e rientro che nel migliore dei casi dovrebbe avvenire al secondo turno dei playoff per la conquista della Stanley Cup. Noi tutti ovviamente speriamo che possa fare rientro in questa stagione per ovvi motivi…

domsimon7.15

Dominik Simon, qui con la casacca della Repubblica Ceca

Dopo questa grave lacuna in line up coach Sullivan ha deciso di richiamare dalla AHL il talentuoso Conor Sheary (3G-2A), già apprezzato durante l’arco di questa stagione in prima squadra per la sua velocità, ed il debuttante 21enne ceco Dominik Simon autore di una buonissima annata nei Wilkes Barre/Scranton dove in 54 gare ha contribuito con 18 reti e 20 assist alle manovre offensive della squadra, piazzandosi per il momento in nona piazza della Scoring Leadership della AHL; il primo si giocherà il posto in line up contro i Rangers con Wilson che non si è allenato nella giornata di ieri rimanendo in dubbio sino all’ultimo, mentre Simon potrebbe esordire rubando il posto a Fehr o Bennett appena rientrati dai rispettivi infortuni.

Con ogni probabilità in gabbia sarà confermato Marc Andre Fleury visto che questa settimana siamo giunti “solamente” alla terza partita, non come la settimana scorsa quando di gare ne avevamo disputate ben 5 e dove il giovane Matt Murray aveva dato respiro al nostro #29 in un paio di occasioni.

cut

Capitan Sidney Crosby dovrà trascinarsi sulle spalle da solo tutta la squadra vista l’assenza sino al termine della Regular Season di Evgeni Malkin, l’altro “fenomeno” della nostra squadra

Dunque la nostra line up per la sfida imminente dovrebbe essere questa:

OFFENSIVE LINES

KUNITZ – CROSBY – HORNQVIST

HAGELIN – BONINO – KESSEL

KUHNHACKL – CULLEN – RUST

SHEARY (WILSON) – FEHR (SIMON) – BENNETT

DEFENSIVE LINES

MAATTA – LETANG

DALEY – DUMOULIN

COLE – SCHULTZ

GOALIES

FLEURY

MURRAY

TUTTI INSIEME ALLE 17:30 A TIFARE PENGUINS!!!

BE STRONG!! BE TOUGH!!

MILESTONE PER FLEURY

Con la vittoria conquistata di misura per 3-2 sul ghiaccio dei rivali (ormai possiamo chiamarli proprio così!!) Columbus Blue Jackets, Marc Andre Fleury parando 25 delle 27 conclusioni indirizzate verso la sua porta, è diventato il 20esimo goalie nella storia della NHL a raggiungere le 350 vittorie nella Lega.

514948352_slide

I compagni si congratulano con Fleury, alla sua 350esima vittoria in maglia Penguins ed in NHL

Il nostro “Flower” ha raggiunto questo traguardo alla 645esima gara disputata; meglio di lui solamente 3 portieri dai nomi decisamente importanti, ossia, Peter Osgood, Henrik Lundqvist e Martin Brodeur.

Il 31enne canadese diventa così il terzo goalie attualmente in attività a raggiungere tale traguardo; gli altri due sono ovviamente il sopracitato fenomenale Lundqvist ed il portierone dei Florida Panthers, Roberto Luongo.

 

MATCHDAY: COLUMBUS BLUE JACKETS vs. PITTSBURGH PENGUINS

PENGUINS (34-28-8) – BLUE JACKETS (28-31-8)

Quarta e ultima partita stagionale contro i Columbus Blue Jackets al Nationwide Arena, una partita che negli ultimi tempi si è piuttosto “scaldata” per via di falli sul ghiaccio e le dichiarazioni del loro coach, Tortorella, contro alcuni dei nostri giocatori e per questo il rapporto con i Jackets si è inasprito e di conseguenza batterli è un motivo in più di soddisfazione (oltre per la classifica!). Nei tre precedenti ci sono state le due vittorie avversarie a novembre, di cui una in OT, mentre a dicembre al Consol Energy Center arrivò la nostra vittoria per 5 a 2.

Formazioni

Per i padroni di casa rientrerà titolare dopo circa 1 mese per infortunio il portiere Sergei Bobrovsky mentre sarà assente il nativo di Pittsburgh Brandon Saad. Per i Pens invece confermato nel net Marc-Andrè Fleury mentre potrebbero esserci novità nelle linee offensive: difatti Conor Sheary è ritornato al farm-team degli Wilkes-Barre in AHL e negli ultimi allenamenti Hagelin e Fehr sembrano essere pronti per tornare dai rispettivi infortuni mentre per Bennett potrebbe ancora essere presto. A seguito di queste ultimi news potremmo quindi rivedere Hagelin in seconda linea con Malkin e Kessel mentre Fehr inserito in terza linea con Cullen e Wilson. E la quarta linea? Formata presumibilmente dal terzetto confermato Kuhnhackl-Bonino-Rust. Se la nostra previsione fosse confermata rimarrebbe fuori Tom Sestito che nelle ultime partite ha dato quella “carica” in più che manca nell’organico. Anche Zatkoff e Pouliot saranno con tutta probabilità fuori con la difesa dunque confermata. Chiariamo però che di confermato, visto il fuso orario che ci separa, ancora non c’è niente di ufficiale!

Appuntamento alle ore 01.00 italiane, i ragazzi hanno bisogno anche di noi!

LET’S GO PENS! NEVER GIVE UP!

MATCHDAY: NEW YORK ISLANDERS vs. PITTSBURGH PENGUINS

PENGUINS (34-23-8) – ISLANDERS (36-20-7)

Dopo il 5 a 2 inflitto al Consol Energy Center, i Pens tornano ad affrontare gli Isles nella temibile tana del Barclays Center nella seconda di 4 partite stagionali contro. Nelle ultime sedute di allenamento si sono rivisti sul ghiaccio con il resto dei compagni sia Bennett che Fehr: coach Sullivan pensa che quasi sicuramente venerdì contro Columbus torneranno in formazione e questa rappresenta una buona notizia in vista del finale di stagione! Mancheranno sicuramente Lovejoy e Porter per via dei loro lunghi infortuni (Porter già stagione conclusa per via dell’operazione alla caviglia!) a cui si aggiunge ancora Hagelin, infortunatosi contro Calgary, che rimarrà a riposo in via precauzionale. Torna disponibile il difensore Pouliot ma Sullivan ha deciso di confermare i 6 difensori visti nella bella vittoria di Newark di conseguenza stanotte farà da spettatore all’incontro.

Formazione quindi confermata in blocco con queste linee (a meno di clamorose decisiamo dell’ultimo momento)

Wilson-Crosby-Hornqvist; – Kunitz-Malkin-Kessel; – Kuhnhack-Bonino-Rust; – Sestito-Cullen-Sheary; – Maatta-Letang; – Dumoulin-Daley; – Schultz-Cole.

Nel net torna titolare Marc-Andrè Fleury dopo aver riposato contro i Devils e visto all’opera un attento e determinato Murray che avrebbe meritato il suo primo shutout della carriera in NHL!

Per i padroni di casa degli Isles fuori per infortunio Mikhail Grabovski (upper body), Calvin de Haan (lower body), Marek Zidlicky (upper body) mentre nel net giocherà Halak.

Appuntamento per questa notte alle ore 01.30 italiane, la partita è molto importante non solo per la classifica in vista dei play-off ma anche per la Metropolitan Division visto che la squadra newyorkese è a soli +3 da noi.

OLTRE OGNI OSTACOLO… LET’S GO PENS!

UN WEEKEND DA VIVERE IN BLACK AND GOLD

Buongiorno a tutto il popolo Pinguino d’Italia!! 🙂

97040c028daa82c6bfdce3202338dec6

Durante questo fine settimana, in cui gran parte dell’Italia sarà colpita da perturbazioni e nevicate a quote nemmeno così alte, saranno ben 2 le partite che andremo ad affrontare ad orari decisamente migliori rispetto ai canonici notturni per quelli come noi che stanno dall’altra parte del continente americano.

Visto il maltempo previsto dunque, anzichè uscire svogliatamente per stordirvi a suon di alcolici ed amari, vi consiglio vivamente di farlo a casa vostra con di fronte il televisore impostato sulla APP della NHL.TV ed i nostri Penguins all’opera! ndr…cosa pensavate, che vi dicessi: non ubriacatevi?! 😉

458755291_slide

Alle ore 21:00 italiane i nostri Penguins affronteranno i Calgary Flames

Quest’oggi con ingaggio previsto per le ore 21:00 italiane incontreremo per la seconda ed ultima volta (unico precedente il 5-2 subito a Calgary da un altro tipo di Penguins il 7 novembre!) durante questa Regular Season i Calgary Flames, formazione caduta in disgrazia durante l’arco della stagione dopo essere partiti con grandi ambizioni dovuti ai movimenti di mercato compiuti in estate ma che non hanno riportato ciò che si era previsto nel ghiaccio.

Reduci da 7 sconfitte consecutive e demoralizzati anche dalla chiusura del mercato quando uno dei propri gioielli (Hudler) ha cambiato maglia sperano solamente che questa stagione 2015/16 finisca in fretta.

Coach Bob Hartley nella giornata di ieri ha dichiarato che nulla è andato come voleva in quest’annata assai deludente e vorrà solamente che i suoi chiudano in maniera decorosa questa stagione dimostrando di avere passione per il proprio lavoro e rispetto per le altre franchigie che si giocano un piazzamento per la post-season.

Proprio per questo motivo mi auguro che il nostro head coach Sullivan lavori sulla tensione nervosa che i nostri metteranno sul ghiaccio specialmente nei primi minuti di gara quando un avversario preso sottogamba potrebbe rivelarsi la classica arma a doppio taglio; sicuramente i Penguins visti contro i Rangers basteranno alla stragrande per battere questi Flames e conquistare altri 2 importanti punti nella nostra classifica.

2 i nomi che andiamo a citare come pericolo numero uno per la squadra dell’Alberta e sono ovviamente Johnny “Hockey” Gaudreau e Sean Monahan, membri della prima linea offensiva orfana dell’altra stella ora neoPanthers Jiri Hudler; in gabbia Calgary ha vissuto la peggior stagione inimmaginabile, Jonas Hiller, Karri Ramo e Joni Ortio a turno hanno steccato ogni qual volta venissero chiamati in causa, vedremo chi dei 2 (Ramo è infortunato) verrà schierato per la partita di oggi da Hartley…

Sullivan ha già deciso chi difenderà i pali della nostra porta: sarà ancora Marc Andre Fleury reduce da un’ottima prestazione nella sfida contro New York di giovedì; mentre qualche cambiamento nei reparti avanzati saranno previsti visto l’infortunio subito da Kevin Porter che lo terrà lontano dal ghiaccio per il resto della stagione.

Non è ancora il momento di Eric Fehr e Beau Bennett che si sono allenati con la squadra ma non hanno preso parte alla sezione “tiri”, il che sta ad indicare che non sono ancora al 100%, dettaglio fra l’altro specificato nelle interviste dal nostro coach che ha dato il loro rientro in line up come “closer” ossia vicino ma non imminente.

PUCK DROPS TONIGHT AT 21:00 

BE STRONG!! BE TOUGH!!

Evgeni-Malkin-New-Jersey-Devils-scaled

Alle ore 23:00 italiane di domenica i nostri Penguins saranno impegnati al Prudential Center di Newark contro i New Jersey Devils

Appena terminerà la sfida con i Calgary Flames ecco che i nostri ragazzi dovranno immediatamente partire per il New Jersey dove domani alle ore 23:00 italiane sarà la volta di incontrare i Devils, formazione che è distante solamente 5 punti da noi ma con ben 3 partite disputate in più.

Come Calgary anche New Jersey sta vivendo un momento molto delicato della propria stagione, nelle ultime 9 partite hanno conquistato la vittoria in sole 2 occasioni, staccandosi dall’ultima posizione in Wild Card disponibile occupata proprio da noi.

La dirigenza sembra aver deciso che non sarà questo l’anno del rilancio per i Devils tant’è che alla Trade Deadline giocatori importanti come Gelinas e Stempniak (entrambi per delle scelte al prossimo Draft) hanno cambiato maglia lasciando intendere le intenzioni di voler continuare la rifondazione che da anni si cerca di compiere in New Jersey.

Notizia di poche ore fa l’infortunio subito dal forte goalie Corey Schneider che nella sfida contro i Dallas Stars ha lasciato il ghiaccio a 2 minuti dall’inizio del terzo periodo dopo un fortuito scontro fra il suo pattino ed il palo della propria porta; con ogni probabilità dunque domenica sarà il backup Keith Kinkaid ad occupare il posto di starter.

Non riesco a decifrarla come formazione quella dei New Jersey Devils poichè sono una fra le squadre meno spettacolari della NHL, relativamente con poco talento ma grandissima applicazione che li rende quasi sempre un’incognita nelle preview di ogni match (a meno che non incontrino le corazzate…); quindi ad occhi sbarrati direi di tenere d’occhio il forte centro Adam Henrique che nelle ultime 3 partite ha messo a segno 4 reti e l’ala destra, nonchè scoring leader della squadra, Kyle Palmieri.

Non sarà della partita Mike Cammalleri ancora ai box dopo l’infortunio subito proprio contro i Penguins nella gara disputata il 26 gennaio e vinta 2-0 dai nostri.

Molto probabile invece per i nostri Penguins l’impiego in gabbia del giovane Matt Murray visto l’impegno di Fleury nella gara contro i Flames distante poco più di 24 ore.

Vincere questo impegnativo ma non improbo back to back sarebbe essenziale per le nostre ambizioni e fondamentale per incrementare il nostro distacco dalle inseguitrici, dunque…come sempre: LET’S GO PENS!! WE ARE THE FIFTH LINE!!

PUCK DROPS SUNDAY AT 23:00

BE STRONG!! BE TOUGH!!