E’ ORA DI BATTERE TAMPA BAY!

531288894_slide

Gara 2 diventa già un passo decisivo nella serie iniziata malissimo contro Tampa Bay

Nella notte italiana fra venerdì e sabato è andato in scena il primo atto della Finale di Eastern Conference fra i nostri Penguins ed i Tampa Bay Lightning con il risultato finale che non ci ha sorriso; i Bolts infatti hanno espugnato il Consol Energy Center di Pittsburgh con il risultato di 3-1 al fronte di una prestazione assai deludente dei nostri ragazzi, forse la prima di questa post season non all’altezza della situazione.

E’ giunta così la quarta sconfitta su quattro incontri stagionali disputati contro la formazione allenata da Jon Cooper che fa delle veloci ripartenze la propria forza ed anzi, su due piedi, direi proprio che è l’unica letale arma che posseggono Kucherov, Palat & company.

Orfana sino ad ora del proprio capitano, Steven Stamkos, Tampa Bay si è sbarazzata senza troppi pensieri nei primi due turni dei playoff di Detroit Red Wings e New York Islanders, lasciando solo le briciole alle due compagini, eliminate entrambe con lo score di 4-1.

531293338_slide

Ben Bishop ha subito un infortunio durante gara 1 e difficilmente disputerà gara 2; anche lo scorso anno in Finale di Stanley Cup Vasilevskiy subentrò a Bishop e vinse la gara in questione, perse però la successiva giocandola da Starter…speriamo che questa statistica venga ripetuta!

Ora oltre al già citato Stammer ed al possente difensore Anton Stralman si aggiunge alla lista degli infortunati il fortissimo goalie Ben Bishop, uscito dopo 12 minuti di gioco di gara 1 contro Pittsburgh a seguito di un brutto movimento compiuto dalla gamba sinistra, presumibilmente dal ginocchio; le ultime notizie lo danno in “day-to-day” ma sembra assai improbabile la sua presenza in gara 2.

Il 21enne Vasilevskiy dunque sarà lo Starter Goalie in una gara che per i nostri diventa pressochè decisiva, andare infatti a Tampa sul risultato di 0-2 non sarebbe un buon viatico.

Coach Sullivan ha lasciato intendere che si aspetta molto di più (ed anche noi!!) dai nostri due fenomeni Sidney Crosby ed Evgeni Malkin, ancora una volta in ombra dopo aver disputato una serie tutt’altro che fenomenale contro Washington (nonostante il passaggio del turno).

531295984_slide

Esultano i Bolts mentre Malkin è piegato sulle ginocchia: altra prova sottotono del #71 da cui tutti noi si aspetta una scossa

Altra nota dolente di gara 1 è sicuramente l’ennesima prova insufficiente da parte di Olli Maatta che specialmente nella prima rete di Killorn è stato preso in giro dal #17 avversario con un movimento che lo ha letteralmente mandato “a farfalle”; è notizia di oggi la probabile esclusione del giovane finlandese in gara 2, Justin Schultz infatti è stato affiancato a Sergei Gonchar durante gli allenamenti con tattiche previste anche nella seconda linea difensiva in powerplay, situazione che dovremmo sfruttare meglio nelle prossime partite se vogliamo iniziare ad impensierire una squadra che sin’ora sembra non soffrire la nostra pressione.

Appuntamento per domani notte alle ore 2:00 per gara 2 nel nostro Gruppo Facebook per commenti pre, durante e post gara ed ovviamente nella nostra Pagina Facebook per news, curiosità ed altro…

#PARTYHARD

LET’S GO PENS!!!

Ad un passo dalla Finale di Conference

Buongiorno popolo pinguino!!

Dopo le 2 vittorie casalinghe conquistate durante l’arco di questa settimana ci ritroviamo con la nostra tazza di caffè in mano ed il cellulare nell’altra all’accorgerci di una gara 5 fra i nostri Penguins ed i Capitals che ci toglierà molte ore di sonno della notte italiana fra sabato e domenica; quest’oggi infatti a partire dalle ore 1:15 andrà in scena il primo elimination game per Washington, e, dall’altra parte, il primo match point a favore di Pittsburgh.

cut (1)

L’esultanza del nostro #72 dopo aver realizzato l’overtime goal in gara 4!

L’overtime goal di Patric Hornqvist ci ha consentito di spuntarla meritatamente in una tiratissima gara 4 disputata senza l’apporto del nostro miglior difensore, quel Kris Letang sotto il mirino di ogni “hater” della nostra squadra che ne chiedeva, tramite messaggi e commenti sul web, una squalifica maggiore.

Il nostro #58 rientrerà invece stabilmente in line up questa notte e con ogni probabilità dovrebbe prendere il posto di Justin Schultz visto un tantino in difficoltà alla sua prima presenza in questi playoff dopo una Regular Season disputata piuttosto bene da quando è stato acquisito da Edmonton.

Noi tutti della IPF vogliamo poi fare le nostre più sentite condoglianze allo stesso Letang e famiglia: sua moglie nella giornata di giovedì ha subito la perdita dei gemelli che portava in grembo e che avrebbe dato presto alla luce. Una tristissima notizia che mai avremmo voluto sentire.

Tornando alla gara di quest’oggi non sembra impossibile che rientri sul ghiaccio anche Olli Maatta, assente dalla prima sfida quando subì il vigliacco intervento alla testa da Brooks Orpik che invece sconterà proprio in gara 5 l’ultimo turno di squalifica.

Appuntamento alle ore 1:15 italiane dunque, come sempre nel nostro Gruppo Facebook per seguire la partita insieme fra esultanze, insulti, disperazioni e festeggiamenti e con gli aggiornamenti tramite la nostra Pagina Facebook.

POW-FEHR PENGUINS: PAREGGIATA LA SERIE

Lungi da me spiegare i motivi della nostra lunga assenza in questo blog, il primo ed unico in Italia dedicato ad una squadra NHL, riprendiamo la tendenza proprio nel giorno di festività dedicato a tutti i lavoratori del bel paese.

I nostri Pittsburgh Penguins ci hanno regalato un’ottima domenica festiva andando a pareggiare nella notte italiana la serie in quel di Washington con una prestazione maiuscola, resa ancor più sublime data l’assenza dopo pochi minuti di gioco di un elemento della difesa (Maatta out dopo essere stato colpito duramente alla testa da Orpik) la quale ha resistito all’assalto dei capitolini disputando un match davvero sontuoso nonostante avessero sulle gambe un minutaggio decisamente superiore alla media (basti pensare che Kris Letang ha chiuso la gara con 35:22 passati sul ghiaccio!).


526700610_slide

Maatta viene aiutato da Bonino e Daley ad uscire dal ghiaccio: il giovane finlandese infatti pareva molto stordito dopo la botta subita da Orpik che ora è sotto indagine da parte della NHL per l’intervento avvenuto con il disco molto lontano da Olli

Il goal dell’ex Eric Fehr a 4:28 dal termine ha indirizzato la gara verso la nostra sponda, gara che diciamola tutta, abbiamo vinto strameritatamente dopo aver dominato per 40 minuti, subendo le iniziative della squadra di casa solamente nell’inizio del terzo periodo in cui, complice una penalità subita da Letang, abbiamo concesso l’unica rete messa a segno dai Caps, con Johansson abile a infilare il puck alle spalle di Murray dopo una conclusione di Carlson stoppata ma non trattenuta dal nostro goalie.

I primi due periodi hanno visto la nostra squadra spingere costantemente nel terzo difensivo di Washington costringendo più volte Holtby al miracolo; Carl Hagelin su servizio delizioso di Nick Bonino (altra grandissima partita del #13 dopo gara 1 chiusa con 1 goal ed 1 assist) riesce a battere il portierone dei Caps al settimo di gioco della seconda frazione, chiusa in vantaggio di una sola rete nonostante le numerose opportunità avute anche in situazione di superiorità numerica.

526700612_slide

Carl Hagelin esulta dopo la rete dell’1-0 su servizio delizioso di Nick Bonino

Il powerplay infatti è una delle note negative della serata, Washington difende benissimo, blocca diversi tiri dando respiro al proprio goalie e porta i nostri all’errore pressando il portatore del disco sin da subito, sarà importante d’ora in avanti sfruttare meglio le occasioni poichè abbiamo notato quanto fallosa sia questa squadra e quando non concretizzi ben 5 possibilità (che vogliono dire 10 minuti dei 60 totali in superiorità numerica!) hai ricevuto una benedizione dall’alto nell’essere riuscito comunque a spuntarla!

526686988_slide

Capitan Crosby (assente ingiustificato nelle prime 2 gare della serie) si complimenta a fine gara con Matt Murray, il giovane goalie ha stoppato molto bene gli assalti dei Capitals nel terzo periodo e nel finale concitato di gara

Nota molto positiva invece (dopo, a mio parere, una prima gara abbastanza insicura) il nostro goalie Matthew Murray, decisivo nel momento più delicato, ossia negli ultimi minuti, quando con un paio di interventi piuttosto sicuri ha chiuso la gabbia dall’attacco a testa bassa dei Capitals.

Gara 3 è prevista per la notte italiana fra lunedì e martedì, precisamente alle ore 2:00!

Come sempre le gare vengono seguite in diretta con commenti, insulti, consigli e molto altro ancora fra i membri (saliti a 55!) affiatati del Gruppo Facebook mentre ad ogni fine periodo un post verrà pubblicato dal nostro amministratore Alessandro tramite la Pagina Ufficiale Facebook della IPF.

NEXT GAMES:

  • Gara 3: lunedì ore 2:00 Capitals @ Penguins
  • Gara 4: mercoledì ore 2:00 Capitals @ Penguins
  • Gara 5: sabato orario da definire Penguins @ Capitals

BUCKLE UP BABY BECAUSE IT’S THE CUP!!