Blues e Bruins prima dell’All Star Game

Rieccoci a scrivere qualcosa nel nostro Blog dopo una lunga pausa.

Ovviamente non siamo spariti, ma bensì, vuoi la comodità, vuoi il poco tempo a disposizione per aggiornare il suddetto Blog, ci siamo trovati giorno dopo giorno a commentare le gesta dei nostri Pittsburgh Penguins solamente tramite la pagina ufficiale presente su Facebook ed all’interno del mitico Gruppo IPF presente sempre su Facebook.

La stagione sta procedendo per il verso giusto, i nostri Penguins sono in serie positiva da 4 partite, iniziata con il rocambolesco 8-7 inflitto all’overtime ai Washington Capitals (unico stop per loro nelle ultime 13 partite disputate!!) prima delle due belle vittorie esterne in quel di Montreal (4-1) ed in quel di Raleigh contro gli Hurricanes (7-1); domenica è arrivato il rotondo 5-1 fra le mura amiche contro i Boston Bruins che saranno inoltre il nostro ultimo avversario in questo scorcio di stagione prima della sosta per l’All Star Game di Los Angeles previsto per domenica 29 gennaio.

Prima di andare a far visita ai Bruins però questa notte affronteremo i St. Louis Blues, una fra le squadre più in difficoltà del momento, con una caotica situazione riguardante i goalies: lo starter Jake Allen infatti sta deludendo le aspettative, il backup Carter Hutton alterna buone prove ad altre decisamente insufficienti e così nell’ultima gara disputata è stato richiamato dalla AHL Pheonix Copley, il quale però ha subito 5 reti dimostrando che il problema in casa Blues probabilmente non sono tanto le capacità degli estremi difensori ma bensì la difficoltà del reparto arretrato nel non concedere occasioni clamorose agli avversari.

I vari Shattenkirk, Pietrangelo, Parayko e compagnia bella infatti stanno assai deludendo rispetto a ciò che avevano mostrato nell’arco della passata stagione ed ora St. Louis si trova immischiata nella lotta per un posto playoff con Calgary, Los Angeles, Vancouver e Dallas.

Dalla nostra parte invece sembra andare tutto a meraviglia: nonostante le assenze per infortunio di Kris Letang, Brian Dumoulin e Matt Cullen i nostri ragazzi stanno giocando quell’hockey rapido e letale che ha spazzato via ogni avversario da gennaio dello scorso anno in poi.

La prima linea messa in piedi da coach Sullivan formata da capitan Sidney Crosby e dai giovani Bryan Rust e Conor Sheary (Sid and the Kids) sta spaccando gara dopo gara le difese avversarie grazie alla loro velocità ed alle capacità fuori dal comune per visione di gioco e tecnica del nostro capitano, giunto a quota 54 punti in stagione, secondo solo a McDavid per il titolo di scoring leader e primo della NHL per reti realizzate, 28.

Se del capitano ormai siamo abituati a vedere cose eccezionali, ciò che ci rende ancora più felici e ci fa venire gli occhi a forma di cuoricino sono le prestazioni incredibili del giovane Sheary; il 24enne statunitense “undrafted” sta migliorando partita dopo partita ed il suo score parziale racconta di 17 goal e 17 assist nelle 39 presenze stagionali, in netta crescita rispetto ai 7 goal e 3 assist registrati nella passata stagione in 44 partite disputate. Il #43 pupillo di coach Mike Sullivan sembra l’ala perfetta per capitan Sidney Crosby, spesso dimenticato dalle difese avversarie che si concentrano (e chi non lo farebbe!) troppo sul #87.

Da sottolineare anche la grande stagione sin’ora disputata da Evgeni Malkin, anch’egli a quota 54 punti ed a cui vengono spesso cambiate le ali. Ora, visto l’infortunio subito da Matt Cullen, è stato richiamato dalla AHL Jake Guentzel, centro che però Sullivan preferisce usare da ala nella “linea Malkin”, garantendo ad ogni linea il bilanciamento fra l’esperienza e la vivacità portata dalla beata gioventù terribile.

In gabbia nelle ultime 4 gare Matt Murray è stato preferito a Marc Andre Fleury, vedremo se in queste due sfide prima della sosta il veterano avrà la meglio sul giovane #30 che dopo una prestazione titubante ma vittoriosa contro Washington ha chiuso le restanti tre apparizioni subendo in media una sola rete a partita.

Ultime fatiche dunque prima di goderci lo show all’All Star Game di Los Angeles, dove saranno presenti le nostre Star Crosby e Malkin oltre che la nostra simpatica mascotte Iceburgh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *