TUTTO FACILE CONTRO I DUCKS

PITTSBURGH PENGUINS vs ANAHEIM DUCKS 6-2

SCOREBOARD

First Period:

  1. 3:38 Chris Kunitz PIT (10) assisted by Letang (30), Crosby (28)
  2. 10:06 Conor Sheary PIT (3) assisted by Letang (31), Daley (12)
  3. 19:10 Ryan Getzlaf ANA (5) unassisted
  4. 19:43 Carl Hagelin PIT (5) assisted by Kessel (19), Dumoulin (12)

Second Period:

  1. 15:01 Sidney Crosby PIT (23) unassisted
  2. 18:54 Patrick Maroon ANA (3) assisted by Perry (15), Getzlaf (31)

Third Period:

  1. 3:35 Sidney Crosby PIT (24) assisted by Kunitz (15)
  2. 6:47 Olli Maatta PIT (6) assisted by Crosby (29), Hornqvist (19)

ANALISI DEL MATCH

Il mattino seguente la sfida disputata contro gli Anaheim Ducks ci svegliamo con ottime sensazioni per diversi motivi.

Il primo sicuramente è l’aver visto una squadra vincere in maniera disinvolta, nonostante il perdurare dell’assenza per infortunio di un top player qual’è il nostro #71 Evgeni Malkin, contro un team reduce da 6 vittorie consecutive ed inoltre uno dei migliori della Lega dall’inizio del nuovo anno; il secondo, è inutile nascondersi, è la nostra felicità nel vedere un Sidney Crosby a questo livello, praticamente imprendibile ogni qual volta parta in contropiede, tant’è che Fowler in occasione della seconda marcatura di Sid si è letteralmente appeso al capitano nel tentativo di fermarlo, facendolo si cadere, ma non sbagliare il tiro, dimostrando che in questo periodo a Crosby riesce davvero tutto.

Varie sfacettature della partita hanno avuto a mio modo di vedere un risvolto più che positivo, innanzitutto l’energia sprigionata dalla quarta linea d’attacco formata da Sheary (in goal con una bella deflection su tiro del solito Letang), Porter e Wilson, che in più occasioni hanno messo in difficoltà non solo il reparto arretrato dei Ducks, ma hanno fatto si che al loro rientro “on the bench” la linea successiva potesse cavalcare l’onda di tale “shift” mantenendo alta la pressione nel terzo offensivo anche se di fronte si trovassero Getzlaf e Perry della prima linea offensiva avversaria.

509086088_slide

Letang e Daley festeggiano la rete di Sheary assieme agli altri membri della quarta linea offensiva, uno dei “plus” di questa sfida per i Pens

Altra nota molto positiva è stata la prestazione di Oskar Sundqvist: 13:50 di gioco per il ragazzone classe 1994 svedese che ha svolto il suo compito arduo di tenere il puck dietro la gabbia difesa da Gibson tentando non solo di far scorrere il tempo ma anche di creare qualcosa di pericoloso, riuscendoci pure in alcune occasione come in un backhand finito fuori davvero di poco; non voglio esagerare se dico che mi ricorda nei movimenti e nella prestanza fisica un po’ il Brandon Sutter che noi tutti della IPF rimpiangiamo. Ovviamente il #40 deve ancora crescere molto, ma in prospettiva potrebbe risultare un giocatore molto importante per la nostra line up, carente sotto questo punto di vista.

Da sottolineare anche la prima rete in maglia Pens da parte di Carl Hagelin proprio contro il suo ex team con un pregevole backhand su servizio preciso di Kessel.

Bene anche il reparto arretrato nonostante le 2 reti regalate ai Ducks, le quali, parliamoci chiaro, sono arrivate per disattenzioni commesse per voglia di “strafare” dei nostri, nella prima occasione infatti Letang ha tentato un dribbling assai difficile ai danni di Getzlaf in una posizione del ghiaccio molto rischiosa lasciando poi il forte centro in un uno contro uno su cui Fleury nulla ha potuto, mentre nella seconda rete concessa le colpe mi sento di darle a Daley che ha tentato una sfuriata offensiva quanto mai inopportuna in quella situazione di punteggio (4-1) lasciando il solo Dumoulin difendere contro 2 Ducks che ovviamente hanno trovato la via della rete con Maroon; per il resto direi piuttosto bene, da Pouliot (che si è fatto notare anche in avanti con 2 belle conclusioni parate da Gibson) a Lovejoy al solito Letang autore di 2 assist, sempre più fondamentale in zona offensiva con le sue botte dalla linea blu.

Sidney Crosby is on fire baby!!! 2 goal (splendidi) e 2 assist per il Capitano

Sidney Crosby is on fire baby!!! 2 goal (splendidi) e 2 assist per il Capitano

Chiudo l’analisi con una citazione per Marc Andre Fleury che ha chiuso la partita con un ottimo 94.7% di save percentage ed una sicurezza che la scorsa settimana sembrava andata persa dopo le gare contro Ottawa e Tampa Bay; bene così!

Ora la nostra testa va alla sfida di mercoledì nella Rivalry Night contro i New York Rangers!!

LET’S GO PENS!! WE ARE THE FIFTH LINE!!