INIZIA CONTRO I COYOTES LA SETTIMANA DELLA VERITA’

PRECEDENTE:

10 ottobre 2015: Arizona Coyotes vs Pittsburgh Penguins 2-1

0321pens2015

Capitan Sidney Crosby spera di ripartire quest’oggi con una grande prestazione dopo una settimana passata piuttosto in ombra…

Questa notte alle ore 01:00 italiane i nostri Penguins sfideranno sul ghiaccio di casa della Consol Energy Center gli Arizona Coyotes, squadra che arriva da 5 sconfitte consecutive, 4 esterne ed 1 interna.

Obiettivamente non dovrebbe essere un impegno troppo difficile per i nostri ragazzi che sperano di ripetere la sufficiente prova disputata sabato contro i Winnipeg Jets, team che come caratteristiche somiglia molto ai Coyotes.

Dovremo sicuramente stare attenti al non sottovalutare la terza linea offensiva di Arizona composta dal trio Domi, Richardson, Doan che delle quattro linee risulta essere la più produttiva in zona realizzativa; come sempre bisognerà fare attenzione anche alle sfuriate offensive del forte difensore svedese Oliver Ekman-Larsson, vero e proprio killer con le sue botte dalla linea blu specialmente in situazioni di PowerPlay.

Justin Schultz, ultimo arrivato in casa Penguins, non sarà della partita poichè deve ricevere il visto dagli Stati Uniti per il permesso di lavoro e dunque sarà disponibile probabilmente dall’inizio della prossima settimana.

Evgeni Malkin non ha disputato la seduta di allenamento nella giornata di ieri solamente per precauzione; Geno infatti rientrava sabato dopo 10 gare saltate per infortunio e coach Sullivan ha deciso giustamente di lasciarlo a riposo.

Tutti noi ci aspettiamo che capitan Sidney Crosby ritorni ai livelli visti una decina di giorni fa quando a suon di punti si è caricato letteralmente sulle spalle la squadra trascinandola in zona playoff; la sua settimana infatti è stata decisamente negativa, con 1 solo punto messo a referto (1 assist contro Buffalo) e solamente 7 conclusioni verso le porte avversarie in 4 match disputati.

Contro Winnipeg ho visto discretamente bene Ian Cole in difesa, cosa da sottolineare in questo periodo dove un po’ tutti peccano di precisione e di concentrazione (da Maatta a Letang, da Pouliot a Dumoulin).

Per la sfida di questa sera c’è un dubbio su chi difenderà la gabbia per i Pens; Murray infatti è stato richiamato ieri dalla AHL e probabilmente dovrebbe partire titolare quest’oggi cedendo il posto allo starter Fleury per l’importante sfida di domani contro i Washington Capitals, partita che doveva essere giocata nel mese di dicembre ma che fu rinviata per le famose nevicate abbondanti che colpirono la capitale in quel periodo.

Sarà una settimana molto importante questa per i nostri Penguins, dopo la sfida contro i Caps di domani infatti, a Pittsburgh, arriveranno prima i New York Rangers nella giornata di giovedì e poi nella giornata di sabato in un match ad orari felici per noi italiani (21:00) i Calgary Flames; infine domenica sfideremo i New Jersey Devils in terra nemica; insomma, 5 partite in 7 giorni che ci spremeranno come arance a livello fisico e che delineeranno quali saranno realmente le nostre prospettive in classifica.

Dobbiamo trovare le forze e le capacità per portare a casa più punti possibili perchè Philadelphia, distante solo 3 punti, disputerà solamente 3 partite (contro Calgary, Edmonton e Columbus!) relativamente semplici che potrebbero lanciarli al nostro inseguimento in maniera assai pericolosa…

BE STRONG!! BE TOUGH!! LET’S GO PENS!!