CI VEDIAMO AI PLAYOFF!

Dopo la partita stravinta con il risultato di 6-2 contro i rivali dei Philadelphia Flyers si è svolto il consueto Fan Appreciate Night che funge da saluto da parte della squadra al pubblico di casa in occasione dell’ultima partita di Regular Season fra le mura amiche.

 

Ovviamente il Consol Energy Center di Pittsburgh sarà lieto di accogliere i propri beniamini ai prossimi playoff, conquistati questo weekend con dimostrazioni di grande superiorità contro team che si stanno giocando anch’essi lo stesso nostro obiettivo (da noi raggiunto!), come i New York Islanders ed i sopracitati Flyers.

Ecco dunque alcune immagini della sfida disputata ieri ed il saluto dei nostri ragazzi al pubblico di casa.

518926496_slide

Il ritorno al goal di Beau Bennett è una delle liete notizia in casa Pens, il talentuoso ma inesploso Right Wing fatto “di cristallo” (numerosi infatti gli infortuni subiti dal 24enne) ha realizzato la prima rete da quando sulla nostra panchina siede Sullivan

518945250_slide

Matthew Murray, gran protagonista di questo back to back glorioso, ha neutralizzato 52 delle 54 conclusioni ricevute, dimostrandosi ancora una volta all’altezza della situazione

518945242_slide

Il gruppo fa la differenza!! Almeno 1 elemento di ogni linea offensiva è andato a segno nella sfida contro i Flyers: Crosby ed Hornqvist per la prima, Hagelin per la seconda, Fehr (2) per la terza e Bennett per la quarta; diciamo che in questo momento siamo proprio pericolosi in qualsiasi momento di gara

518945256_slide

Sid the Kid firma magliette e si intrattiene con i tifosi nel post partita

518945252_slide

Al Fan Appreciate Night i giocatori restano sul ghiaccio nel post partita per salutare il pubblico di casa: arrivederci all’anno pros….anzi no! Arrivederci ai playoff!!! 😉

LE PRIME VOLTE DI…

Nella partita stravinta in quel di Brooklyn contro i New York Islanders con il risultato di 5-0 spiccano alcuni dettagli che andiamo brevemente a citare.

518746306_slide

Sundqvist festeggiato da Daley, il suo goal arrivato in shorthanded sarà anche il game winning goal della partita

  • Il primo goal in NHL per Oskar Sundqvist

Il 23enne centro svedese, così come Tom Kuhnhackl, ha trovato la prima rete con la casacca dei Penguins in occasione di una situazione di inferiorità numerica, momento assai difficile per realizzare un goal; oltre a questo si aggiunge un altro piccolo record per Oskar visto che il suo primo goal in NHL è risultato essere anche il Game Winning Goal della sfida contro gli Islanders


 

518750054_slide

Matt Murray, solido in gabbia contro gli Islanders, con 24 parate compie il suo primo shutout in NHL

  • Il primo shutout per Matthew Murray

Il giovane goalie che ad inizio anno era stato mandato in AHL per fargli fare le ossa si sta rivelando una piacevole sorpresa in questo finale di stagione (e non solo…) ed alla nona chiamata da starter ha messo a segno il suo primo shutout in carriera con la maglia dei Penguins


 

518765370_slide

Sidney Crosby mostra orgoglioso il puck del suo 600esimo assist in NHL

  • 600esimo assist in carriera NHL per il nostro capitano Sidney Crosby

Con l’assist in occasione del 2-0 timbrato da Hornqvist il nostro #87 ha realizzato il suo 600esimo assist in NHL, sopra di lui in maglia Penguins solamente Jaromir Jagr a quota 645 ed il mitico Mario Lemieux a quota 1033.


 

CfD9dGRXIAA_ajv

Secondi solo ai Detroit Red Wings a quota 24, i nostri Pens per il decimo anno consecutivo si giocheranno le proprie possibilità di vittoria alla post season

  • Decimo anno consecutivo ai playoff

Ci servivano 2 punti per conquistare la certezza matematica della conquista della post season: i 2 punti sono arrivati in grande stile sbarazzandoci degli Islanders con una cinquina a domicilio ed un dominio imbarazzante in ogni settore del ghiaccio; così dunque per il decimo anno consecutivo i nostri Penguins parteciperanno al periodo più hot della stagione NHL, ossia i playoff!


 

Maple-Leafs-Penguins-Hockey

Il NOSTRO Coach, Mike Sullivan, colui che ha scacciato via l’ombra dei Pens brutti ed improduttivi dell’era Johnston trasformandoli nella macchina da goal attuale: grazie Coach!

  • Prima stagione da Head Coach…prima post season conquistata per Mike Sullivan

Inutile nasconderlo, l’uomo che ci ha trascinati ai playoff quest’anno non porta i pattini, ma indossa una giacca ed una cravatta e soprattutto diciamocelo “due palle così”! Mike Sullivan da quando si è seduto sulla nostra panchina ha cambiato radicalmente ogni cosa trasformando una squadra impaurita e sterile ad una formazione veloce, grintosa, tosta e determinata che ora come ora fa paura a tutti.


 

Ora testa al derby contro Philadelphia che avrà inizio alle ore 23 italiane facendo prima un in bocca al lupo ai nostri fratelli Pirates che quest’oggi iniziano la loro stagione in MLB affrontando i Cardinals.


 

#beattheFlyers #beattheCardinals #PrideBurgh

SCATTA L’ORA X IN CASA PENS

Una settimana dopo il passaggio dall’ora solare all’ora legale durante questo weekend potrebbe scattare l’ora di mettere il timbro (o la X al fianco del nostro nome nella classifica del sito della NHL!!) in una delle 16 caselle disponibili per disputare i prossimi playoff.

I nostri Pittsburgh Penguins infatti conquistando almeno una vittoria nelle due gare che disputeranno a breve distanza (contro gli Islanders quest’oggi e Philadelphia domani) avrebbero la certezza matematica di aver conquistato un posto per la post season distante oramai meno di 15 giorni.

518449734_slide

Phil Kessel, autore di una doppietta nell’ultimo match contro i Nashville Predators, tenterà di trascinarci alla vittoria anche contro i New York Islanders a partire dalle ore 19:00 italiane (la gara verrà inoltre trasmessa in differita su Sky Sport Plus, canale 205 di SKY, alle ore 00:30)

sabato 2/4 ore 19:00 —> NEW YORK ISLANDERS vs PITTSBURGH PENGUINS

Alle ore 19:00 italiane i nostri Pens saranno di scena al Barclays Center di Brooklyn per affrontare i temibili Islanders di John Tavares; le 3 sfide già disputate durante l’arco di questa stagione vedono avanti i nostri ragazzi con 2 W conquistate al fronte di 1 sola sconfitta arrivata di misura meno di un mese fa.

Olli Maatta e Bryan Rust con ogni probabilità non saranno della gara visto il prolungarsi dei rispettivi infortuni mentre Brian Dumoulin dovrebbe fare rientro proprio quest’oggi al posto (con ogni probabilità) del giovane Pouliot che però ha ben disputato le 3 gare in cui è stato chiamato in causa.

Le certezze invece in questo periodo sono due: capitan Sidney Crosby, eletto “First Star of the Month” dalla NHL nella giornata di ieri e Phil Kessel; il #81, parecchio criticato durante tutto l’anno, sta trovando il momento di forma migliore proprio quando la stagione sta entrando nel suo momento più caldo, aiutato anche da un intesa finalmente ottimale con Nick Bonino e Carl Hagelin, i due compagni di linea che con la loro dinamicità e la loro posizione stanno facendo rendere al meglio il nostro “Cicciobello” preferito, a segno 4 volte nelle ultime 4 partite disputate.

Marc Andre Fleury sarà lo starter goalie della partita di oggi mentre domani a conseguenza di cosa accadrà nella gara odierna verrà deciso se lasciare riposare il nostro #29 al posto del giovane Matt Murray uscito vittorioso in settimana dalla battaglia vissuta contro i mai domi Buffalo Sabres.

Per quanto riguarda invece i nostri sfidanti, arriveranno alla sfida con una defezione nel reparto arretrato visto l’infortunio sofferto dal forte Travis Hamonic nell’ultima gara disputata contro i Columbus Blue Jackets; il loro cammino nelle ultime dieci partite parla di 5 vittorie, 4 sconfitte ed 1 sconfitta subita agli shootout proprio contro di noi una decina di giorni fa.

Una vittoria per gli Isles sarebbe fondamentale poichè oltre a portarsi ad 1 punto di distanza da noi avrebbero a disposizione una gara in più e come si suol dire, avrebbero il proprio destino nelle proprie mani.

Kris+Letang+Pittsburgh+Penguins+v+Philadelphia+8PwnvwjUQGFl

Kris Letang è pronto, come ogni elemento dei Pens, a combattere per la maglia nel ghiaccio di casa contro Philadelphia, domenica dalle ore 23:00 italiane!

domenica 3/4 ore 23:00 —> PITTSBURGH PENGUINS vs PHILADELPHIA FLYERS

Sarà sicuramente una battaglia la sfida di domenica fra Flyers e Penguins: Philadelphia infatti con ogni probabilità non avrà gradito il 4-1 inflitto un paio di settimane fa al Wells Fargo Center da Crosby & Co. con una supremazia territoriale imbarazzante sotto ogni punto di vista ed inoltre sta combattendo con i denti per conquistare il piazzamento in uno dei due posti Wild Card per i prossimi playoff con i Detroit Red Wings appaiati ad 89 punti.

Ciò che possiamo dire riguardo a questa squadra è che dopo la sconfitta subita dai Pens ha infilato un bel filotto di vittorie interrotto solamente dal k.o agli shootout subito da Columbus e dalla sorprendente sconfitta in quel di Glendale contro gli Arizona Coyotes, team che ormai non ha più nulla da dire ma che da consuetudine nord americana non regala assolutamente niente a nessuno.

Ad ogni modo il momento cruciale della stagione per i Flyers arriverà durante la prossima settimana quando proprio mercoledì dovranno affrontare i Red Wings in una gara da “dentro o fuori”.

Con poche informazioni su formazioni od altro (visto che anche Philadelphia disputerà quest’oggi il primo match del proprio weekend) vi lasciamo con le solite due frasi:

BE STRONG!! BE TOUGH!!

WE ARE THE FIFTH LINE!!

BACK TO BACK DURO PER I NOSTRI PENS

Altro fine settimana da affrontare tutto in black and gold per noi della IPF; i nostri Penguins infatti dovranno disputare un back to back assai duro, quest’oggi nel derby della Pennsylvania contro i Philadelphia Flyers in trasferta e domani contro i leader dell’intera lega NHL, ossia i Washington Capitals, fra le mura amiche.

hi-res-142947046_crop_north

Quest’oggi alle ore 18 italiane scenderemo sul ghiaccio del Wells Fargo Center di Philadelphia per affrontare i Flyers, “red hot” in questo periodo della stagione

 

Sabato 19 marzo, ore 18:00 italiane —> PENGUINS @ FLYERS

Orario davvero piacevole per noi europei quello della sfida che ci vedrà di fronte agli “odiati” rivali dei Flyers in quel di Philadelphia.

Questa è la seconda sfida delle quattro stagionali (le ultime due arriveranno entrambe nell’ultima settimana di Regular Season) fra Pens e Flyers, nel primo incontro Phil Kessel con una doppietta ci portò alla vittoria per 4-3 in rimonta.

Philadelphia sta vivendo un momento d’oro e nelle ultime 10 gare conta uno score davvero notevole di 8 vittorie, 1 sconfitta ed 1 sconfitta all’overtime arrivate fra l’altro contro formazioni tutt’altro che semplici e con la defezione in line up dovuta all’assenza nelle ultime 9 gare di Jakub Voracek; l’unica sconfitta ai tempi regolamentari l’hanno subita sorprendentemente contro gli Edmonton Oilers, mentre sono riusciti nelle imprese di battere a domicilio i campioni in carica dei Chicago Blackhawks ed i finalisti della scorsa finale di Stanley Cup, ovvero i Tampa Bay Lightning, portandosi in una situazione favorevole rispetto ai Detroit Red Wings nella corsa ai playoff.

Proprio il sopracitato Voracek è pronto al rientro dalla lower body injury che l’ha tenuto fuori nelle ultime 2 settimane e coach Hakstol è in dubbio se schierarlo quest’oggi oppure tenerlo a riposo ancora per qualche giorno.

Ma concentriamoci su noi stessi…

Il nostro bilancio nelle ultime 10 gare parla di 7 vittorie e 3 sconfitte e racconta di un Sidney Crosby (6 goal e 10 assist nelle ultime 9 gare) che sta mettendo a referto punti su punti scalando le classifiche della Scoring List aiutandoci con goal ed assist a mantenere l’attuale posizione da prima Wild Card per la conquista dei playoff.

20140922_DET_079

Il giovane centro svedese Oskar Sundqvist è stato richiamato da coach Sullivan per il back to back contro Philly e Washington

Mike Sullivan nella giornata di ieri ha richiamato dalla AHL il centro Oskar Sundqvist già passato in prima squadra qualche settimana fa e che ha destato un ottima impressione per la grande fisicità con cui si fa sentire quando è sul ghiaccio, arma che contro squadre come i Flyers potrebbe risultare determinante; Dominik Simon invece dopo 3 gare in line up come esterno di terza linea (1 assist) è stato rimandato a farsi le ossa nella nostra franchigia affiliata dei Wilkes Barre-Scranton.

Ben Lovejoy, out per una upper body injury da circa 1 mese rientrerà sicuramente in line up in una delle due partite che dobbiamo disputare in poco più di 24 ore; a farne le spese con ogni probabilità dovrebbe essere Ian Cole nonostante le sue prestazioni nell’ultimo periodo siano notevolmente migliorate rispetto ai canoni sui quali ci aveva purtroppo abituati.

Con Marc Andre Fleury sicuro del posto in gabbia dopo la pausa ricevuta nella gara di giovedì ben disputata dal giovane Murray contro Carolina, le nostre linee per la gara odierna dovrebbero essere le seguenti:

OFFENSIVE LINES:

  1. Kunitz – Crosby – Hornqvist
  2. Hagelin – Bonino – Kessel
  3. Fehr – Cullen – Rust
  4. Kuhnhackl – Sundqvist – Sheary

DEFENSIVE LINES:

  1. Maatta – Letang
  2. Dumoulin – Daley
  3. Cole (Lovejoy) – Schultz

GOALIES:

  1. STARTER: Fleury
  2. BACKUP: Murray

#beattheFlyers

usa-today-8997501.0

Domenica sarà la volta di affrontare i fortissimi Washington Capitals presso il Consol Energy Center di Pittsburgh

Domenica 19 marzo, ore 23:00 italiane —> CAPITALS @ PENGUINS

A poco più di 24 ore dalla sfida che ci prosciugherà fisicamente contro i rudi Flyers arriveranno a Pittsburgh loro, la formazione che comanda l’intera NHL dall’alto dei propri 107 punti conquistati con 51 vittorie, 14 sconfitte e 5 L all’overtime: stiamo parlando ovviamente dei Washington Capitals di Alexander Ovechkin, lo Zar guida la classifica dei goal realizzati con 42 marcature ed ovviamente risulta essere sempre il pericolo numero uno di ogni difesa avversaria, la quale cerca in ogni maniera di togliere spesso il respiro e qualsiasi spazio per il tiro, arma devastante del cecchino russo.

Washington arriverà a Pittsburgh con la qualificazione ai prossimi playoff già in tasca da un paio di turni ma come ha dimostrato nella nottata appena passata non regala nulla agli avversari tant’è che il bilancio nelle ultime 10 gare parla di 6 vittorie al fronte di sole 4 sconfitte; le vittime nell’ultimo turno sono stati i Nashville Predators, formazione che sta lottando per un posto playoff ad ovest, tritati con un sonoro 4-1 dalla banda allenata da coach Barry Trotz, l’uomo che è riuscito a trasformare un insieme di talenti in una vera squadra, che tenterà da aprile in poi l’assalto alla Stanley Cup difesa dai Chicago Blackhawks.

Ma se Ovie è la star della formazione della capitale, non possiamo non citare giocatori davvero eccezionali quali il secondo russo più famoso di Washington, ovvero Evgeny Kuznetsov autore di una stagione di un livello eccelso ed attuale miglior scorer di franchigia con ben 10 punti totalizzati in più rispetto al compagno Ovechkin.

Sarà molto importante per la nostra squadra cercare di non concedere troppi powerplay alla squadra capitolina poichè in questo settore la formazione di Trotz eccelle risultando essere la migliore al pari degli Anaheim Ducks nella concretizzazione delle superiorità numeriche.

Il giovane Matt Murray potrebbe partire Starter Goalie nella sfida contro i Caps

Con ogni probabilità Matt Murray potrebbe partire da starter goalie in questo delicato match vista la partenza di Fleury nella gara contro i Flyers; il giovane americano ha un ottima save percentage di 93,5% nelle 7 presenze messe a referto in questa stagione con la squadra NHL.

A seguito di questo tosto back to back avremo 3 giorni per riposarci prima di tornare sul ghiaccio contro New Jersey nella giornata di giovedì, dunque cerchiamo di dare tutti il 100% provando a vincerle entrambe per dare una definitiva sterzata alla nostra stagione mettendoci in una posizione favorevole per la conquista della tanto ambita post season.

#beattheCaps

BE STRONG!! BE TOUGH!! AND LET’S GO PENS!!